Commento

Buongiorno, voglio raccontare la mia esperienza di sabato 14 marzo; Innanzitutto appena arrivati scopriamo che lo ski pass per passo lanciano è differente da quello della majelletta e non esiste un collegamento o quantomeno un bus navetta che colleghi le due località,quindi per poter sciare in tutti e due i posti,oltre a sborsare altri soldi,bisogna togliersi gli sci,riprendere la macchina farsi 6 km e '' tentare di trovare'' parcheggio. Decidiamo di fare lo ski pass giornaliero per passo lanciano € 23,00,prendiamo la seggiovia e già prime ''noie'' dato che si fermava ogni 30 secondi. Una volta arrivati su cominciamo con le prime discese,piste battute in modo pessimo piene di buche e avvallamenti,tra l'altro molto pericolose per sciatori inesperti. Sconcertati dopo tre o quattro piste decidiamo di ''scappare'' via. Proviamo ad andare sopra(majelletta)con la speranza che la situazione sia migliore,ma purtroppo le cose non cambiano,anzi PEGGIORANO. Innanzitutto paghiamo la bellezza di €15,00 per uno ski pass con validità 2 ORE,(manco fossimo sulle dolomiti)e troviamo piste battute(forse)in modo indegno,condizioni PESSIME,piene di buche avvallamenti,tant'è che poco dopo un tizio andava via in ambulanza per via delle piste gestite in modo indecoroso. Dopo circa 20 minuti,disperati decidiamo di andare via. Ciliegina sulla torta? Entriamo in un rifugio,chiediamo un panino che ci viene portato dopo 45 minuti d'attesta,nonostante davanti a noi non ci fosse NESSUNO,se non due ragazzi che avevano ordinato un bombardino. Sono 18 anni che scio,e in tutta italia (Da nord a sud) non mi era mai capitata una giornata del genere,benché sia una bellissima località e soprattutto panoramica (località majelletta) non metterò mai più piede nel vostro comprensorio.

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.