Villaggio piu' caratteristico delle Alpi dove sciare

villaggi alpini caratteristiciLe Alpi sono conosciute anche per i loro paesi caratteristici con rustici muri e tetti in pietra e balconi in legno. Non sempre lo sviluppo dei grandi comprensori ha mantenuto queste caratteristiche. Le maggiori stazioni della Francia, per esempio, a partire da Les Menuires (3 Vallées) o La Plagne o ancora Les Arcs o Tignes, sono state costruite da zero da importanti gruppi finanziari che hanno costruito contemporaneamente impianti e strutture ricettive. Si trattava di zone non abitate ma con pendii adatti allo sci. Lì si è deciso di costruire grandi palazzi, a volte con numerosi piani, che poco hanno a che fare con l'architettura di montagna. Questo ha permesso la costruzione di comprensori enormi con una ricettività così ampia da poter giustificare un alto numero di impianti e piste anche a discapito della bellezza dei paesi. Lo stesso è successo anche per altre stazioni con una storia simile in Italia come per esempio Sestriere con la caratteristica torre bianca o San Sicario. Anche alcune stazioni cuneesi come Artesina e Prato Nevoso risentono un po' dell'influenza francese.

Discorso diverso per alcune località della Lombardia, del Trentino, dell' Alto Adige e dell'Austria che partendo da una crescita del turismo più graduale e costante nel tempo e potendo contare su villaggi già esistenti, hanno mantenuto meglio nel tempo il loro stile montano. In Alto Adige l'influenza dello stile architettoniico austriaco è molto evidente e più ci si avvicina al Brennero e più si fa fatica a ricordarsi di essere in Italia, un po' per la lingua delle persone e dei cartelli e un po' per lo stile architettonico nordico.

  • Chamois (AO - Valle D'Aosta): piccolo paese della Valtournenche, raggiungibile dalla valle esclusivamente in funivia. Si tratta di uno dei comuni italiani più piccoli con un'area sciabile di modeste dimensioni
  • Livigno (SO - Lombardia): si tratta di una bella stazione in una vallata a oltre 1800 metri di quota. Innumerevoli chalets si distribuiscono lungo la valle. Esiste anche un'area pedonale dove poter passeggiare e fare shopping approfittando delle esenzioni fiscali riservate al comune.
  • Pedraces (BZ - Alto Adige): da ricordare per la famosa chiesetta in quota sulle piste ai piedi del Sasso Santa Croce. Una particolare fusione tra culto, sci e montagna.
  • Ponte di Legno (SO - Lombardia): si tratta di un borgo storico, attraversato proprio nel centro da un corso d'acqua che darà vita al fiume Oglio. Anche il nuovo sviluppo immobiliare nato vicino alla telecabina per il Tonale mantiene caratteristiche architettoniche prettamente montane con largo uso di pietra e legno. Decisamente meno affasciante dal punto di vista architettonico il Passo del Tonale che non ha un vero e proprio centro storico e offre invece qualche palazzo di grosse dimensioni.
  • Seefeld (Austria): splendido paese austriaco con un affascinante centro storico ancora più vivo nel periodo natalizio grazie ai mercatini di Natale. Architettura montana austriaca.

Bressanone (BZ - Alto Adige): non si tratta di un paesino ma di una città e le piste da sci non sono in paese bensì poco più in quota a Plose. Tuttavia merita una visita per il particolare stile architettonico prettamente austriaco.

LEGGI LA DISCUSSIONE SUL PAESE PIU' CARINO DELLE ALPI NEL FORUM



Articoli promozionali

ST. MORITZ - Snowsports Opening 2017

Benvenuti al Snowsports Opening 2017/18. Dopo l’apertura del comprensorio s... CONTINUA
Skipass, il salone della montagna. 27 - 29 ottobre

Per la 24esima edizione di Skipass,Salone del Turismo e degli Sport invernali, s... CONTINUA
Sci – Il mito St. Moritz

La destinazione degli sport invernali dell'Engadina St. Moritz è senza dubbi... CONTINUA