VALLE D’AOSTA - Neve al top ma meno sciatori

20 Marzo 2018


Nonostante un’annata da ricordare per quanto riguarda le precipitazioni nevose le stazioni sciistiche della Valle D’Aosta registrano un deciso segno meno.

È quanto emerge dai dati diffusi dall'Associazione valdostana impianti a fune (Avif). Il fatturato lordo, nel periodo che va dall’1 ottobre all'11 marzo, è infatti in netto calo, - 10%, con un colosso come Cervinia che fa segnare un calo addirittura del 14%, accompagnato dalle altre quattro “big”: Courmayeur -9%, La Thuile -13%, Monterosaski -6%, Pila -4%.

Diminuiscono anche i “primi ingressi”:-10% totale con Cervinia a - 12%, Monterosaski -3%, Pila -4%, Courmayeur -15% e La Thuile - 17%.

“Questi dati - ha spiegato Fournier dell’Avif - si riferiscono al rapporto con la stagione precedente (dove la Valle D’Aosta era una delle poche zone con un buon innevamento naturale, ndr). E' il primo segno negativo dopo cinque anni di costante crescita. Il dato pertanto è soddisfacente e non ci preoccupa".

Noi un po’ di preoccupazione ci sentiamo si esprimerla perché se i risultati di piccole stazioni come Crevacol (+36%) e Ollomont (+76%) si può pensare che dove si scia bene spendendo poco i risultati sono positivi. C’è quindi forse anche un problema di budget, visto che solo per raggiungere la Vallée si paga in caselli autostradali quanto in Svizzera si paga l’abbonamento annuale.

di Redazione DoveSciare.it
20 Marzo 2018

Articoli promozionali

Alpe Cimbra paradiso dell'outdoor

L’Alpe Cimbra di Folgaria Lavarone e Lusérn in Trentino si trasformano da mag... CONTINUA
Un pezzo di paradiso allo Sport Hotel Panorama

Alle porte delle Dolomiti di Brenta, sull’altopiano della Paganella, un luogo ... CONTINUA

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.