SCI - Il futuro dei gigantisti raccontato dal nuovo allenatore

14 Giugno 2018

© Fotografia - Fisi Pentaphoto - De Aliprandini


Alessandro Serra è il nome nuovo nello staff di tecnici che allena la nazionale di Coppa del mondo di sci. In particolare Serra, che arriva dalla nazionale finlandese e che ha già un passato come tecnico Fisi, sarà il responsabile dei gigantisti, specialità in grande sofferenza negli ultimi anni.

Infatti tra gli azzurri c'è il solo veterano Manfred Moelgg nel primo gruppo di merito, Luca De Aliprandini e Riccardo Tonetti nel secondo,  Giovanni Borsotti e Roberto Nani stazionano invece oltre i trenta. Loro dovranno tornare, diventate, protagonisti il prossimo anno con gli innesti di Giulio Bosca e Alex Hofer. 

"Dopo quattro anni di eserienza all'estero che mi ha arricchito dal punto di vista professionale e umano, ho accettato la richiesta della Federazione di rientrare in Italia alla guida di un gruppo fermatosi nel corso degli ultimi anni - ha spiegato il neo tecnico Serra -. Il primo lavoro da compiere sarà capire cosa è successo, anche se immaginiamo sia stata una serie di concause a portarci sin qui. Però dobbiamo mettere da parte ciò che è stato e pensare tutti a tirare fuori il meglio del nostro potenziale, che a mio avviso non abbiamo ancora scoperto del tutto".

La squadra azzurra ha del talento ma fino ad ora si è espressa largamente sotto le possibilità. "A parte Moelgg, il cui curriculum parla da solo, disponiamo di atleti come Borsotti, De Aliprandini, Nani e Tonetti che devono ancora conoscere i loro veri limiti e un giovane come Alex Hofer che deve tuttora maturare le prime esperienze ad alto livello. Per tutti sarà importante trovare una linea tecnica comune, recuperare un'identità che qualche anno fa faceva scuola a livello internazionale. Il gigante di oggi richiede una enorme solidità e soprattutto tanta salute fisica, è importante avere la forza di portare fuori da ciascuna curva la maggiore velocità possibile e per farlo occorre sentirsi al meglio".

Fondamentale sarà il ritiro estivo sulle nevi argentine di Ushuaia dove i ragazzi si potranno confrontare allenandosi insieme tutti i giorni.

di Redazione DoveSciare.it
14 Giugno 2018



Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento